• en
  • fr
  • it
Home » News » 17 febbraio – Conferenza Europea sulla formazione come strumento di inclusione sociale dei migranti

17 febbraio – Conferenza Europea sulla formazione come strumento di inclusione sociale dei migranti

CatturaIl 17 Febbraio 2017 si terrà la Conferenza europea del progetto DIME – Definire un Documento di riferimento di competenze e moduli formativi che favoriscano l’Inclusione dei Migranti in Europa; presso il Centro Congressi Frentani, in Via dei Frentani 4 a Roma.
La conferenza, che vedrà la partecipazione di esperti provenienti da diversi Paesi europei, rappresenta un’occasione per discutere insieme di competenze e moduli formativi per promuovere l’inclusione sociale dei migranti.
L’influenza dell’immigrazione sulla coesione sociale è infatti uno dei grandi temi del futuro dell’Europa e una delle priorità dell’Unione Europea. Tuttavia, il tasso di disoccupazione per la popolazione immigrata è circa del 21% contro il 10% dei cittadini degli Stati membri. Tale situazione si inserisce nel contesto specifico della crisi economica e dell’aumento del populismo e della xenofobia in un numero crescente di paesi dell’UE. Molti sono a rischio di esclusione dal mondo del lavoro, dall’accesso all’alloggio, nonché alla sanità e all’istruzione. Si trovano ad affrontare, dunque, molti ostacoli che impediscono loro di inserirsi nella società di accoglienza.
Per il partenariato migliorare l’offerta di istruzione e formazione dei migranti è una delle pietre angolari per promuovere l’inclusione e la coesione sociale. Per questo il progetto intende:
− Sviluppare un archivio delle qualifiche formali e non formali necessarie per l’inclusione dei migranti
− Sviluppare e implementare moduli, metodologie e strumenti in asse con processi di apprendimento che facilitino l’inclusione socio-culturale ed economica dei cittadini migranti.

La tavola rotonda a cui parteciperanno diversi esperti internazionali, sarà coordinata dall’Europarlamentare Silvia Costa.

Per confermare la partecipazione vi chiediamo gentilmente di comunicarlo alla mail fruggiero@ciofs-fp.org o al numero 0657299128

Per chi fosse interessato è disponibile il programma dell’evento.

Inserisci un commento