NNN – NETnotNEET

NNN – NETnotNEET


EEPOW

CAPOFILA DI PROGETTO
CIOFS-FP (Italia)

PARTNER DI PROGETTO
Aarhus College – Danimarca
MetropolisNet – Gruppo di Interesse Economico Europeo
Ballymun – Irlanda
Asociatia pentru Invatare Permanenta – Romania

Partener Istituzionali
Provincia di Livorno – Italia
Fundación de La Comunidad Valenciana del Pacto Para el Empleo – Spagna
Governatorato provinciale di Mardin – Turchia
Comune di Dublino – Irlanda
Città di Stoccolma – Svezia
Regional Directorate for Education of Thessaly (Grecia)

DURATA DEL PROGETTO
Gennaio 2014 – Dicembre 2015

Pagina Facebook

SCENARIO/DESCRIZIONE
Il progetto NETnonNEET si basa sul rafforzamento delle attività di rete e di cooperazione attraverso la valorizzazione delle risorse pubbliche e private già esistenti in ogni paese coinvolto. L’obiettivo è quello di migliorare le prestazioni del sistema di istruzione e formazione professionale e dei servizi per l’impiego, coinvolgendo le autorità pubbliche competenti per offrire servizi e interventi centrati sulle esigenze dei giovani NEET, a loro volta direttamente coinvolti nel progetto. I NEET – Not in Employment Education or Training – a livello europeo sono considerati uno dei gruppi più problematici nel contesto della disoccupazione giovanile. Tematiche: NEET, dispersione scolastica, formazione professionale, Youth Guarantee

TARGET
GIovani NEET

Attività/PRODOTTI principali del progetto
NNN si è basato su un doppio livello di strategie complementari:
1 ) Bottom-up: gruppi di NEET sono stati coinvolti in Forum e Laboratori di dialogo, per definire e raccogliere nuove proposte per l’attuazione di metodologie e strumenti finalizzate a migliorare l’offerta dei sistemi di istruzione e formazione professionale e dei servizi per l’impiego, in base alle esigenze e alle aspettative degli stessi giovani, utilizzando l’approccio di innovazione sociale synergy of users and producers.
2 ) Top-down: attori pubblici e privati dei sistemi di istruzione e formazione professionale e dei servizi per l’impiego sono stati coinvolti in peer reviews per analizzare l’impatto di buone pratiche (come lo Youth Guarantee Scheme), partendo da questioni mirate su: forza e debolezza delle pratiche analizzate, interventi declinati sulla base di esigenze e caratteristiche specifiche dei NEET, tenendo in considerazione il contesto sociale di riferimento, nonché strategie e approcci alla base dei servizi e degli interventi forniti. Al termine di ogni peer review sono state definite raccomandazioni rivolte ai responsabili politici, al fine di definire un documento strategico su base nazionale con suggerimenti e linee guida per implementare e rafforzare strategie, servizi e politiche mirate relative al fenomeno NEET, sia a livello locale che europeo.
3 ) Esperti dei sistemi di istruzione e formazione professionale e dei servizi per l’impiego e giovani NEET si sono incontrati in dueling moderator focus groups, dove sono stati analizzati e portati a sintesi i due punti di vista (bottom-up e top-down). I risultati di ogni focus group hanno contribuito alla definizione dei documenti di strategia nazionali, con suggerimenti per i responsabili politici e le parti locali interessate. I documenti sono stati utilizzati anche per la stesura di un documento strategico transnazionale, definite anche attraverso un Laboratorio transnazionale, con il contributo di rappresentanti dei gruppi NEET coinvolti, dei sistemi di istruzione e formazione professionale, dei servizi per l’impiego e di esperti europei, considerando i risultati delle verifiche delle peer reviews, dei duelling moderator focus groups e dei laboratori di dialogo.

Per garantire una forte valorizzazione e diffusione dei risultati NNN ha previsto…
– Una Conferenza finale europea a Roma per ragionare sulle conclusioni tratte dai risultati e i prodotti del progetto, coinvolgendo politici e esperti di diversi Paesi europei;
– Tre visite di studio che hanno visto la partecipazione delle organizzazioni partner e di attori europei esterni al partenariato, individuati attraverso un bando pubblico dedicato. Il progetto NNN ha offerto, infatti, l’opportunità a Network Europei, Autorità Pubbliche, Enti di formazione, Scuole, Centri per l’Impiego, Centri di orientamento di visitare buone pratiche per contrastare il fenomeno dei NEET a Dublino, Aarhus e Stoccolma.;
– Sessioni di formazione e informazione per la pianificazione e l’attuazione di un piano d’azione sul fenomeno dei NEET, al fine di fornire indicazioni operative per l’attuazione dei risultati del progetto, la loro fruibilità e trasferibilità;
– Un Toolkit per le amministrazioni locali che offre informazioni pratiche e una guida per la pianificazione e l’attuazione di un piano d’azione mirato sui NEET, attraverso la formazione professionale, il sistema di welfare, i Servizi e i Centri per l’impiego.

News


Nessun risultato

Nessun contenuto è stato trovato.