Istruzione e formazione professionale

Storia del sistema IeFP


Storicamente, in Italia i percorsi formativi professionalizzanti si sono sviluppati in due direzioni: l’Istruzione professionale di competenza dello Stato e la Formazione professionale di competenza esclusiva delle Regioni e, quindi, organizzata in modo differente su ogni territorio.

L’Accordo quadro del 19 giugno 2003 ha consentito l’avvio di percorsi sperimentali di IeFP, gestiti da Enti di Formazione professionale accreditati dalle Regioni oppure da Istituti scolastici superiori, in forma autonoma o congiunta. Tali percorsi sperimentali hanno trovato una specifica collocazione normativa nel Decreto Legislativo 226/2005.

Nel frattempo, con il Decreto Legislativo 76/2005 è stato introdotto il diritto dovere all’Istruzione e Formazione Professionale per almeno 12 anni o comunque fino al conseguimento di una qualifica professionale entro il diciottesimo anno di età.

I percorsi sperimentali sono stati, poi, ammessi ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione elevato al sedicesimo anno di età dalla Legge 296/2006. Il Decreto Interministeriale 29 novembre 2007 ha infine ridefinito i livelli essenziali di prestazione, o standard minimi di qualità del servizio, che rappresentano i requisiti che le Regioni devono verificare per l’accreditamento degli enti di formazione.

Questi provvedimenti hanno consentito alle Regioni e alle Province Autonome di Trento e Bolzano, che hanno investito in questa direzione, di attivare percorsi sperimentali triennali, e in alcuni casi anche quadriennali, rilasciando qualifiche e titoli spendibili su tutto il territorio nazionale.

L’Accordo Stato-Regioni del 29 aprile 2010 ha segnato la conclusione della fase sperimentale dei percorsi di IeFP e li ha resi ordinamentali, dando la possibilità alle Regioni e le Province Autonome di potenziare questa parte del proprio sistema formativo.

Questo percorso ha permesso di definire il quadro ordinamentale nazionale dell’IeFP. Tanto ancora deve essere fatto per giungere ad una omogeneità del sistema dal punto di vista delle Regioni, che hanno il compito di assicurare pari opportunità su tutto il territorio nazionale.

Elenco qualifiche professionali


1. Operatore dell’abbigliamento

2. Operatore delle calzature

3. Operatore delle produzioni chimiche

4. Operatore edile

5. Operatore elettrico

6. Operatore elettronico

7. Operatore grafico

  • Stampa e allestimento
  • Multimedia

8. Operatore di impianti termo-idraulici

9. Operatore delle lavorazioni artistiche

10. Operatore del legno

11. Operatore del montaggio e della manutenzione di imbarcazione da diporto

12. Operatore alla riparazione dei veicoli a motore

  • Riparazioni parti e sistemi meccanici ed elettromeccanici del veicolo
  • Riparazioni di carrozzeria

13. Operatore meccanico

14. Operatore del benessere

  • Acconciatura
  • Estetica

15. Operatore della ristorazione

  • Preparazione pasti
  • Servizi di sala e bar

16. Operatore ai servizi di promozione e accoglienza

  • Strutture ricettive
  • Servizi del turismo

17. Operatore amministrativo

18. Operatore ai servizi di vendita

19. Operatore dei sistemi e dei servizi logistici

20. Operatore della trasformazione agroalimentare

21. Operatore agricolo

  • Allevamenti animali
  • Coltivazioni arboree, erbacee e ortofloricole
  • Silvicoltura e salvaguardia dell’ambiente

22. Operatore del mare e delle acque interne

Elenco diplomi professionali


1. Tecnico edile

2. Tecnico elettrico

3. Tecnico elettronico

4. Tecnico grafico

5. Tecnico delle lavorazioni artistiche

6. Tecnico del legno

7. Tecnico di riparatore di veicoli a motore

8. Tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati

9. Tecnico per l’automazione industriale

10. Tecnico dei trattamenti estetici

11. Tecnico dei servizi di sala e bar

12. Tecnico dei servizi di impresa

13. Tecnico commerciale delle vendite

14. Tecnico agricolo

15. Tecnico dei servizi di animazione turistico-sportiva e del tempo libero

16. Tecnico dell’abbigliamento

17. Tecnico dell’acconciatura

18. Tecnico di cucina

19. Tecnico di impianti termici

20. Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza

21. Tecnico della trasformazione agroalimentare