Programma ERASMUS Plus

Ultima modifica: 3 novembre 2017

SMART MOBILITY ACROSS EUROPE – SMAE
Nell’ambito del programma  ERASMUS Plus il CIOFS-FP promuove le mobilità come strumento di transizione lavorativa per i beneficiari, grazie al trasferimento di modelli e procedure innovative individuabili nei diversi settori, valorizzando i risultati di apprendimento dei tirocini all’estero, e utilizzando gli strumenti europei ECVET per il riconoscimento formale dei tirocini e la loro integrazione nei percorsi di apprendimento. Il progetto, il cui target di riferimento è costituito da ragazzi inseriti nei percorsi di IeFP e giovani coinvolti nella sperimentazione del sistema duale, ha una durata di due anni (2016-2018). Sono previsti n. 94 tirocini transnazionali in azienda in 5 Paesi dell’UE: REGNO UNITO, SPAGNA, MALTA, ROMANIA, BULGARIA con il fine di incoraggiare e motivare processi di apprendimento NON FORMALE E INFORMALE per migliorare le performance, l’autostima, il self empowerment, la partecipazione attiva alla vita sociale utilizzando strumenti e metodologie per promuovere nei giovani lo spirito d’iniziativa, il lavoro collaborativo e di squadra, la cittadinanza attiva ed europea.

Ad oggi sono partiti due flussi: uno per Malta e l’altro per Valentia per una periodo in azienda della durata di un mese. L’esperienza, in alcuni casi difficile per adattamento al contesto aziendale iniziale e regole (puntualità, cortesia, etc) è risultata una esperienza indimenticabile, utile per migliorare il proprio livello di preparazione linguistica e professionale, utile per acquisire un ruolo proattivo di cittadinanza europea, proficua per avviare nuovi approcci professionali e soft skills per il mondo del lavoro, la vita sociale e personale. In particolare per i minorenni l’esperienza, molto forte dal punto di vista di autonomia personale e responsabilità nelle azioni quotidiane, ha consentito di aumentare la capacità di problem solving, di autostima consentendogli di  definire meglio il percorso professionale e personale.

L’esperienza si è conclusa con encomi, da parte dei datori di lavoro, e con l’offerta di opportunità di lavoro a due dei 49 partecipanti.

 

Lascia un commento