Guide 2.0 - Workshop "I Casi Studio come strumento di formazione per l’orientamento"

Guide 2.0 - Workshop "I Casi Studio come strumento di formazione per l’orientamento"

Martedì 29 settembre si è tenuto presso il CIOFS-FP/FVG di Trieste il Workshop: I Casi Studio come strumento di formazione per l’orientamento.

L’evento è stato organizzato dal centro nell’ambito del progetto europeo Good Guidance Stories 2.0, abbreviato Guide 2.0, finanziato attraverso il fondo Erasmus+ dell’Unione Europea che coinvolge sei organizzazioni di diverse città dell’Unione.

Il progetto si pone l’obiettivo di migliorare le attività di informazione, accompagnamento e orientamento per i giovani adulti, in special modo quelli scarsamente qualificati, sviluppando moduli formativi per gli operatori del settore.

Guide 2.0 utilizza un approccio all’apprendimento basato su Casi di Studio come strumento adatto a colmare il divario tra la teoria e la pratica e tra il mondo accademico ed il mondo del lavoro.

A  Trieste sono intervenuti rappresentanti di varie realtà del territorio che operano a diverso titolo nel mondo dei servizi di informazione, consulenza e orientamento: dalle comunità di accoglienza ai centri di formazione professionale, dagli operatori di associazioni di volontariato ai progettisti di cooperative sociali. In particolare è stata apprezzata la partecipazione di rappresentanti del servizio per l’orientamento regionale tra cui l’intervento della dott.ssa Elena Paviotti, coordinatrice della Struttura stabile di sostegno all’orientamento educativo – (area giuliana).

Il workshop è stato introdotto dalla presentazione del progetto, le premesse su cui si basa, la metodologia utilizzata e i risultati che ha prodotto tra cui 7 nuovi Casi di Studio e 2 percorsi formativi. In seguito, i partecipanti hanno svolto un’attività pratica: divisi in gruppi hanno analizzato un caso di studio, ne hanno discusso utilizzando le linee guida assegnate e hanno condiviso i feedback nella conclusiva sessione plenaria.

I riscontri sono stati più che positivi: gli operatori hanno potuto condividere le proprie esperienze, provare un innovativo strumento di formazione e scambiarsi idee su come migliorare i servizi di orientamento.

Tutti i materiali prodotti dal progetto si trovano sul sito www.goodguidancestories.org

Segnaliamo, infine, che Martedì 6 ottobre dalle 10.15 alle 12.30 si terrà on-line la conferenza finale del progetto Good Guidance Stories 2.0.  Per maggiori informazioni e per registrarsi  visitate la pagina del nostro sito dedicata all’evento.