EEPOW - PEER REVIEWS

EEPOW

Peer Reviews

Le Peer Reviews del progetto EEPOW si sono svolte nel corso del 2019, nei 4 Paesi membri partner di progetto: Austria, GermaniaItalia e Slovenia. Ogni incontro ha avuto lo scopo di analizzare in modo trasversale, sia in termini dei Paesi che degli attori coinvolti, uno specifico aspetto di interesse: tutela dei diritti dei lavoratori distaccati, remunerazione e accordi bilaterali e transfrontalieri.

Peer Review in Magdeburg

 

Lo scorso 8 maggio si è tenuto a Magdeburgo, Germania, la seconda Peer Review del progetto  finanziato dalla Commissione Europea “EEPOW – Distacco di lavoratori nell’Europa dell’Est” .

La peer review organizzata in germania, dal partner tedesco “Center for Social Research Halle”,  era  finalizzata ad analizzare gli aspetti  del posting relativi alla remunerazione dei lavoratori ed ha visto la presentazione  delle seguenti politiche e pratiche chiave:

– I diversi approcci all’attuazione della direttiva 96/71/CE in materia di retribuzioni negli Stati membri partecipanti (Austria, Germania, Italia, Slovenia, Italia).

– I meccanismi e le procedure per l’applicazione del salario minimo per i lavoratori distaccati e il principio della parità retributiva.

– Le possibili contromisure per eludere le strategie utilizzate per ridurre i salari minimi e il principio della parità retributiva.

Oltre 30 partecipanti hanno preso parte all’evento, inclusi rappresentanti della politica, degli ispettorati del Lavoro, dei rappresentanze sindacali e dei datori di lavoro, provenienti oltre che dal Paese ospitante anche dai 7 Paesi partner di progetto (Austria, Italia, Slovenia, Serbia, Albania, Montenegro and Nord Macedonia).  Il CIOFS-FP, partner di progetto, era presente attraverso una rappresentanza della sede nazionale e dell’Associazione Regione del Friuli Venezia Giulia.

Il CIOFS-FP ha invitato, quale esperto in materia, Quirino Archilletti, Dirigente Nazionale FIT CISL. Archilletti ha tenuto un’interessante ed apprezzata presentazione sulle pratiche di posting nel settore degli autotrasporti.

Il key Messages della Peer Review può essere scaricato qui

 

 

Peer Review in Trieste

 

 

Il 26 giugno 2019, il CIOFS-FP ha ospitato la terza Peer Review del progetto EEPOW, incentrata sui meccanismi e sugli strumenti bilaterali e multilaterali transfrontalieri utilizzati dagli Stati membri per attuare al meglio la direttiva 96/71/CE. L’evento è stato aperto dai saluti di Alessia Rosolen, Assessore all’Occupazione, Formazione, Istruzione, Ricerca, Università e Famiglia  della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, Maurizio Romano, Rappresentante per le politiche del lavoro, e in web conference da Federico Pancaldi, della Commissione Europea, DG Occupazione. Dopo la presentazione del progetto da parte della coordinatrice Sonila Danaj, Luigi Gennari (Ispettorato del lavoro di Trieste e Gorizia), Mercedes Landolfi (responsabile nazionale FILLEA-CGIL sulle politiche di immigrazione e coordinamento dei lavoratori stranieri), Feliciano Iudicone (FGB) e Giacomo Virgilio (CNCE) hanno presentato l’esperienza italiana sotto diversi aspetti. Sanja Cukut Krilić (ZRC SAZU, Slovenia) e Margarita Glaser (Cassa Congedo Annuale dei Lavoratori Edilizia) hanno invece presentato, rispettivamente, i casi dei paesi partner Slovenia e Austria. Il key Message della Peer Review può essere scaricato qui.

 

Peer Review in Ljubljana

 

 

L’ultima peer review del progetto EEPOW si è tenuta il 23 ottobre 2019, organizzata a Lubiana dal Centro di ricerca dell’Accademia Slovena delle Scienze e delle Arti (ZRC SAZU). La PR si è concentrata sulla sicurezza e la salute sul lavoro dei lavoratori distaccati nell’Unione europea. L’evento è stato aperto da Mojca Vah Jevšnik, ZRC SAZU, e dalla nostra coordinatrice Sonila Danaj. La prima sessione si è concentrata sul caso sloveno con tre presentazioni: “Le vulnerabilità dei lavoratori distaccati in materia di Salute e Sicurezza” di Mojca Vah Jevšnik, ZRC SAZU; “Le condizioni di lavoro dei lavoratori distaccati” di Katarina Železnik Logar, Istituto per la sicurezza sul lavoro; e “Qual è la realtà quotidiana della SSL per i lavoratori distaccati” di Goran Lukič, Ufficio di consulenza per i lavoratori. Nella sessione pomeridiana, Rossana Cillo, Università di Venezia Ca’ Foscari e Piotr Mazurek, Fair Mobility Project, hanno presentato, rispettivamente,  i casi dell’Italia e della Germania.

Il key Messages della Peer Review può essere scaricato qui.