CIOFS-FP al corso sui Diritti Umani

CIOFS-FP al corso sui Diritti Umani

L’Istituto Internazionale Maria Ausiliatrice delle Salesiane di Don Bosco ha organizzato per la settimana dal 21 al 29 febbraio un corso sui diritti umani cui hanno partecipato tre rappresentanti del CIOFS-FP: Giusi Rescia e Annamaria Geuna del Piemonte e Patrizia Maesani della Lombardia.
Ecco la loro testimonianza.
Le giornate passate presso IIMA a Veyrier per approfondire i Diritti Umani nell’ottica educativa sono stati un grande respiro di mondialità e di valorizzazione dell’umanità.
Anzitutto per la fraternità e la condivisione che ci sono state tra noi partecipanti al corso, ma anche con le generose sorelle della comunità che ci ha accolto e con le simpatiche stagiste presenti presso il nostro Ufficio dei diritti umani. Bella e positiva esperienza:

  1. Per comprendere il significato e la funzione del nostro ufficio IIMA
  2. Per l’interessante formazione in sede sulla conoscenza dei Diritti umani, sul programma educativo delle Nazioni Unite e la sua applicabilità nei nostri centri di Formazione nell’ambito storico e di cittadinanza attiva e delle pari opportunità, e sull’organizzazione dell’ONU. 
  3. Per esperti che ci hanno guidato o che abbiamo incontrato nelle loro sedi (Biblioteca Onu, ufficio per l’educazione) sono stati molto accoglienti, validi, chiari e ricchi di contenuti e ben scelti.
  4. Per la partecipazione diretta nelle varie sale del Palazzo delle Nazioni Unite sia al Consiglio dei diritti umani, sia agli eventi.  

Tutto ciò ci ha permesso di entrare in una grande realtà che unisce il mondo e esprime sia le fragilità, sia le potenzialità di ogni Stato nei lineamenti e colori di volti differenti. Il poter dare voce al desiderio di bene e del bene comune, gli obiettivi di pace, di sviluppo e di implementazione dei diritti di ogni uomo, sono le finalità che l’ONU si propone, ma sono anche la grande speranza che abbiamo portato a casa. La nostra Terra potrà continuare a vivere nonostante le guerre, le lotte fratricide, l’abuso continuo della natura e lo sfruttamento a vari livelli dell’uomo stesso.
Per ultimo, da suore salesiane, figlie di Don Bosco e di Madre Mazzarello, abbiamo potuto cogliere come la nostra spiritualità e il nostro metodo educativo, sono intrisi di questi grandi valori e sono adatti per educare i nostri giovani, tutti e in ogni angolo del mondo, a diventare “buoni cristiani, onesti cittadini e felici abitatori del cielo”. 
21-29 febbraio 2020: giorni di grande ricchezza! Grazie.