Assemblea Nazionale CONFAP

Assemblea Nazionale CONFAP

Si è svolta il 18 luglio 2019 l’assemblea elettiva di CONFAP.
Nella sua relazione il Presidente Nazionale, Don Massimiliano Sabbadini ha descritto la vita di questo triennio come una “rapsodia”:
«Prendete per favore questo mio intervento come una “rapsodia”: come l’antico poeta ho messo insieme i diversi “pezzi” che molti di voi hanno realizzato con il loro impegno per la Confap. Io ho inteso così la mia presidenza, come un’armonizzazione di competenze, storie, carismi, sensibilità e operazioni diverse, che ciascuno di voi rappresenta. Vorrei il talento di Omero, o l’estro di altri rapsodi della musica, come List, o Ghershwin, o i Queen… ma dovete accontentarvi.
Quello trascorso insieme è stato un triennio improntato alla collaborazione e alla costruzione di un progetto comune.
L’idea di organizzarci in gruppi di lavoro e deleghe ha arricchito il nostro modo di operare dandoci così lo spunto per la costruzione di percorsi che si sono inseriti in un sentire comune.
Di grande aiuto è stata la buona relazione instaurata con Forma che ha richiesto un momento iniziale di affiatamento; l’interlocuzione con Paola Vacchina ci ha consentito di lavorare come un’unica squadra così come l’intuizione del Consiglio di presidenza di valorizzare il ruolo di Maria Iole nel compito di segreteria congiunta è stato efficace per i lavori comuni.
L’aver coinvolto tutti gli Enti nazionali, seppure in ruoli diversi, ha favorito la partecipazione di tutti alle varie riunioni del Consiglio di presidenza dando la possibilità al Presidente di svolgere un lavoro di raccordo così come era negli intendimenti iniziali.
La delega al Cnos-FAP gestita da don Enrico ha visto portare al traguardo la sperimentazione duale con la formulazione delle linee guida che, seppur ancora in via di perfezionamento, rappresentano un punto iniziale per un modello “CONFAP – FORMA”, quasi a sancire uno stile tutto nostro, come dimostrato dall’apposito sito: “la nostra via duale”.
Collegato alla sperimentazione e sempre dentro la delega sul duale è stato avviato il lavoro relativo alla costruzione di un sistema di monitoraggio che ha portato alla produzione di due volumi importanti che sono stati presentati il primo al Senato e il secondo alla Camera dei deputati. Altrettanto strategico il lavoro sui profili sempre da ricollegare alla sperimentazione.
L’attività svolta nell’ambito delle deleghe al gruppo degli Enti nazionali per le attività politico/istituzionali ha consentito l’interlocuzione congiunta con Forma verso ministri e sottosegretari che si sono succeduti in diversi governi e che ha portato ad intavolare un confronto aperto sui temi che ci appassionano.
Soprattutto la prima fase, quella di Bobba per intenderci, ha fruttato l’inserimento in finanziaria di una linea di finanziamento permanente per il sistema duale che ha fatto sì che le regioni ne potessero beneficiare quale finanziamento integrativo.
Il lavoro svolto dal gruppo di lavoro sul contratto, coordinato dal Segretario nazionale con Cnosfap – don Mario, ha portato alla definizione di una posizione CONFAP chiara che ha poi portato alla successiva riapertura del tavolo negoziale con il sindacato e la ricostituzione in seno a Forma del gruppo di lavoro sul contratto stesso, da noi capitanato.
Di assoluto rilievo il lavoro svolto dal Ciofs – suor Lauretta in relazione al rapporto con la consulta della pastorale scolastica nazionale che per la prima volta ha sancito il ruolo della Formazione professionale dentro documenti ufficiali della Cei, tipicamente orientati alla scuola.
Ugualmente importante il lavoro di tessitura di relazione con la Pastorale sociale e del lavoro della CEI anche ad opera di don Antonio Lucente, con il suo strategico rafforzamento di attività quali gli

  • incontri periodici con alcuni responsabili della pastorale sociale del lavoro delle Diocesi
  • incontri e collaborazione a momenti formativi con GIOC, AZIONE CATTOLICA LAVORATORI,
  • incontri di formazione e sensibilizzazione in 12 UNIVERSITÀ
  • Il Presidente è stato maggiormente coinvolto nel collegamento con i livelli territoriali rispetto ai quali bisogna fare ancora molto; in proposito spesso sorgono equivoci che sono figli di un sistema molto diverso da Regione a Regione; questa attività merita di essere sviluppata e potenziata soprattutto in rapporto alle Regioni più in difficoltà come, a titolo esemplificativo, la Sicilia e la Puglia.
    Strategico il compito legato alla raccolta dati avviato in collaborazione con Noviter, che si dovrà cercare di consolidare per il futuro.
    Di seguito ricordo alcune delle altre iniziative CONFAP/Forma che abbiamo promosso e/o sostenuto soprattutto in relazione al lavoro del gruppo “politico”

  • Incontri con parlamentari e presidenti di Regioni
  • Audizione presso il MLPS con il Ministro Giuliano Poletti – Roma, 25 ottobre 2016
  • Incontro con la Ministra del MIUR Stefania Giannini – Roma, 22 novembre 2016
  • Studio del processo di revisione dei percorsi di istruzione professionale e interlocuzioni con le principali istituzioni con proposte di revisione dello schema di d.lgs
  • Audizione presso VII Commissione della Camera dei deputati e invio lettera con emendamenti– 31 gennaio 2017 e 13 marzo 2017
  • Invio lettera con emendamenti alla 7 Commissione del Senato – 13 marzo 2017
  • Audizione presso MIUR e invio lettera con emendamenti – 22 febbraio 2017 e 14 marzo 2017
  • Audizione presso Conferenza unificata Stato Regioni – 22 febbraio 2017
  • Partecipazione ai Seminari Europa del CIOFS-FP.
  • Partecipazione alla fiera Job Orienta nelle varie edizioni e a manifestazioni simili (orienta – menti, ecc.).
  • PROSPETTIVE FUTURE

    Il primo punto su cui mi piacerebbe lavorare è quello della valorizzazione della dimensione cristiana della nostra associazione costruendo un più stretto raccordo di significato con gli Enti che rappresentate.
    In questo senso raccoglieremo particolarmente la sfida proposta da “Christus vivit” sull’aspetto vocazionale dei giovani e del lavoro (cfr. CV 270-273).
    Mi piacerebbe rispondere idealmente alla domanda evangelica: “Non è costui il figlio del falegname”? (Mt 13,55): sì, siamo i figli e i fratelli e i padri e le madri di molti “falegnami” di oggi…sull’esempio dell’unico Maestro di vita.
    Uno dei temi su cui si è lavorato e che è rientrato nella delega del Presidente è stato quello del raccordo con i territori e con le CONFAP locali; emerge da questo lavoro ma anche dal confronto schietto con i membri del Consiglio di presidenza la necessità di un potenziamento di questa attività in special modo in relazione alle regioni più deboli.
    Questo lavoro potrebbe andare di pari passo con la valorizzazione delle iniziative degli Enti perché diventino iniziative sentite da tutta CONFAP.
    Si avverte dunque la necessità di lavorare sul fronte della comunicazione cercando di introdurre strumenti come una newsletter per gli Enti e un sito sempre più funzionale alle esigenze degli associati.
    Da proseguire l’aspetto socio-politico con particolare attenzione agli sviluppi regionali delle politiche del lavoro.
    Qui si inserisce anche il delicato lavoro sul contratto.
    Il lavoro svolto con FORMA, mi pare di registrare leggendo anche i vostri contributi, che si sia inserito nel percorso corretto con la necessità magari di restare più strettamente coordinati; il nostro peso si è sentito e potremmo continuare in questa direzione anche sfruttando la nostra maggiore vivacità e capacità economica.»

    Si sono quindi tenute le elezioni per cui gli organi associativi per il triennio 2019 – 2022 risultano i seguenti:

    PRESIDENTE NAZIONALE: SABBADINI don Massimiliano

     CONSIGLIO DI PRESIDENZA NAZIONALE:
    Presidente nazionale        SABBADINI don Massimiliano
    Vicepresidente Vicario     PERETTI Don Enrico
    Vicepresidente                 GANDINI Emilio
     CONSIGLIERI NAZIONALI:
    FRANCHINI Roberto
    ROBAZZA Suor Manuela
    ZENORINI Orazio
    MERO padre Vincenzo
    LUCENTE don Antonio Teodoro
    VISCONTI Nicola
    TONINI don Mario
     
    SEGRETARIO NAZIONALE: CESANA Paolo
     
    COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI:
    BONDONE Attilio
    BRUNELLI Giampietro
    SARTI Giuseppe
     
    COLLEGIO DEI PROBIVIRI:
    BISSARO Franco
    CATALANO Donato
    ELICIO suor Angela
    FINELLI Gaetano
    TIERNO Massimo
     
    COOPTATI:
    VALENTE Suor Lauretta – Delega Scuola
    VENTURI Flavio – Past President